Il mausoleo dei sultani Hyder Ali e Tipu

Scansione7.jpg (149815 byte) 

E’ situato due chilometri ad est di Seringapatam, 16 Km da Mygsore, capitale dei due sultani, padre e figlio, che governarono la maggior parte dell’India meridionale durante il 18° secolo.

Il mausoleo, con pareti decorate a strisce gialle e nere, come le uniformi dei soldati di Tipu, contiene anche le spoglie della madre di lui.

E’ aperto tutti i giorni, dalle 8 alle 18 e 30’ e l’ingresso č gratuito.

Seringapatam, costruita su di una lunga isola sul fiume Canvery, infestato dai coccodrilli, fu conquistata e in gran parte distrutta dagli Inglesi nel 1799. Ne rimangono parte dei bastioni, le merlature ed alcune delle porte.

Il forte contiene la prigione sotterranea dove Tipu tenne prigionieri alcuni ufficiali inglesi, il luogo marcato da una lapide dove fu ritrovato il cadavere di Tipu, una moschea ed il tempio di Rauganathaswamy.

Il sultano Tipu (1753-99) fu il pių formidabile nemico affrontato dagli Inglesi in India verso la fine del 18° secolo.

Figlio di Hyder Ali, ufficiale subalterno dell’esercito del Nizam di Hyderabad, che aveva spodestato i reggenti Wodiyar Mindu di Mysore, occupandone il trono, Tipu fu un governante energico e un genio militare, nonostante la stampa diffamatoria diffusa dagli Inglesi.

Dopo essere assunto al trono alla morte di suo padre nel 1782, Tipu sconfisse due volte gli Inglesi, conquistando gran parte dell’India meridionale, prima di essere lentamente respinto e alla fine ucciso durante l’assalto alla sua isola-fortezza di Seringapatam nel 1799.

Durante le quattro guerre del Mysore, gli Inglesi, affrontati da truppe addestrate secondo le tecniche europee e dotate di artiglieria e cannonieri francesi, subirono, nel 1780, una delle pių pesanti sconfitte in India a Polipur, vicino a Kanchipuram (Tamil Nadu), dove un corpo di spedizione inglese di 4000 uomini fu praticamente annientato; degli 86 ufficiali europei solo 16 risultarono illesi.

Una lapide recintata segna il luogo del rinvenimento del cadavere di Tipu, colpito da tre colpi di baionetta e da un colpo di arma da fuoco alla testa. Sul destino delle ricchezze saccheggiate a Seringapatam sono stati scritti alcuni fantasiosi libri di successo.

Bibliografia

 

India. Lonely Planet, London 2003

KEAY J. India, a history. Harper Collins, London, 2004

DALRYMPLE W. White Mughals. Harper Collins, London, 2002

CORNWELL B. La sfida della tigre. Superpocket, Milano, 2003

COLLINS WW. La pietra di luna. La Stampa, Torino, 2004

 

.

Scansione1.jpg (83781 byte)

 

Scansione2.jpg (52254 byte)

 

Scansione3.jpg (106332 byte)

 

Scansione4.jpg (106393 byte)

 

Scansione5.jpg (87839 byte)

 

Scansione6.jpg (109871 byte)

 

Scansione8.jpg (105784 byte)

 

Scansione9.jpg (116141 byte)