INCISIONI RUPESTRI NELL’INDIA CENTRALE

B H I M B E T K A

rup4.jpg (19836 byte)

Si trovano a circa 50 Km a sud di Bhopal, la capitale del Madhya Pradesh, in mezzo a un paesaggio di foreste di tek.

Si tratta di alcune migliaia di dipinti, almeno metà antichi, con scene di vita quotidiana delle differenti popolazioni che hanno vissuto nella zona.

I dipinti, in colori naturali, bianco e rosso, sono notevolmente ben conservati. Raffigurano animali (bisonti selvatici, rinoceronti, orsi, tigri), scene di caccia, cerimonie di iniziazioni nascite, danze e bevute di gruppo, riti religiosi e cerimonie funebri.

rup3.jpg (11271 byte)

Non è stata ancora completata la datazione di tutti i dipinti, solo recentemente riconosciuti appieno per la loro importanza.

Si ritiene che i dipinti più antichi siano vecchi di 12.000 anni, mentre alcune delle semplici figure geometriche risalirebbero al Medioevo.

Le rocce dipinte spiccano nettamente nel paesaggio; 15 di esse sono contrassegnate e collegate da un sentiero di cemento.

Una "guida" locale, che si materializza dal nulla, potrà fornire utili informazioni sui dipinti, per una modica somma.

Famosa è la Zoo Rock Shelter, con una notevole varietà di dipinti di animali

Bhimbetka si raggiunge mediante autobus diretti da Bhopal a sud (Itarsi o Hoslangabad).

Sei chilometri e mezzo da Obaidullaganj, 45 chilimetri da Bhopal, c,è sulla destra un sentiero contrassegnato dalla cifra 3.2 e da una scritta in hindi.

Continuando a piedi per il sentiero e oltrepassata la linea ferroviaria, dopo circa tre chilometri e mezzo si raggiungono le rocce di Bhimbetka.

Il cammino è in leggera salita e nella zona è possibile imbattersi in cani semiselvatici, non del tutto amichevoli.

I non molti visitatori del luogo preferiscono, per lo più, recarsi a Bhimbetka mediante auto con autista noleggiate a Bhopal o su risciò da Obaidullagaj.

Proseguendo per cento metri oltre le rocce dipinti, si scopre un tempietto indù, in parte scavato in un enorme baniano, il cui amichevole bramino vi inviterà sicuramente a bere un thè con lui.

Il ritorno da Bhimbetka può richiedere parecchio tempo.

I bus diretti a Bhopal, infatti, sempre sovraccarichi, non sempre si fermano per raccogliere il singolo passeggero.

Si può ottenere un passaggio dai molti camion che transitano, considerando peraltro, che l’autista indiano si aspetta, di solito, un pagamento per il trasporto (più o meno l’equivalente del prezzo dell’autobus) e che l’altezza notevole dei predellini dei camion indiani può risultare disagevole per il viaggiatore occidentale.

rup5.jpg (27910 byte)

rup1.jpg (23387 byte)

rup2.jpg (23523 byte)